L’utilizzo della tecnica emdr nella terapia di coppia

INTEGRAZIONE DELL’EMDR CON LA TERAPIA DI COPPIA

Data l’efficacia dell’utilizzo dell’ EMDR (desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) a livello individuale il suo uso è stato esteso anche alla coppia e alla famiglia.

In particolare in questo articolo l’attenzione verrà posta sull’uso dell’EMDR nella terapia di coppia.

 

OBIETTIVO DELL’UTILIZZO DELL’EMDR NELLA TERAPIA DI COPPIA

L’obiettivo dell’integrazione dell’EMDR con la terapia di coppia è quello di riparare le ferite di attaccamento permettendo di vivere un’esperienza di empatia e vicinanza affettiva.

Attraverso questa esperienza la coppia costruisce la fiducia andando a sciogliere le proprie difese.

Lavorando insieme ogni individuo ha la possibilità di accedere alle ferite passate mentre il rispettivo partner assiste in modo compassionevole, attivando una sintonizzazione reciproca. Tale incremento di empatia permette di rimpiazzare i vecchi racconti disturbanti con storie nuove.

La diminuzione dell’intensità emotiva delle esperienze passate permette alla coppia di rispondere con meno enfasi sul passato e con più energia sull’interazione presente (Shapiro, Kaslow, Maxfield, 2011).

 

DIFFICOLTA’ NELLA COPPIA E RICHIESTA DI AIUTO

Nel corso del ciclo di vita di una coppia quest’ultima deve affrontare talvolta delle ferite come ad esempio un tradimento, un rifiuto, un abbandono che possono portare a un conflitto anche grave.

In questi casi è possibile che la coppia cerchi aiuto nella terapia, con cui la stabilità e il comportamento di superficie migliorano. In seguito nei casi di maggior sofferenza la coppia ha bisogno di  un cambiamento più profondo e di maggior sostegno, qui può essere di aiuto l’utilizzo dell’EMDR.

 

QUANDO SI RICHIEDE L’EMDR NELLA TERAPIA DI COPPIA

Se nella terapia di coppia quest’ultima rimane bloccata si può prendere in considerazione l’EMDR al fine di elaborare le problematiche di attaccamento individuali e ricreare un attaccamento tra i due partner.

Quando i membri della coppia hanno raggiunto un attaccamento più sicuro allora la terapia può continuare.

 

A CHI E’ INDICATO L’USO DELL’EMDR IN TERAPIA DI COPPIA

L’uso dell’EMDR in terapia di coppia è indicato per quelle coppie che cercano empatia, comprensione reciproca verso particolari eventi scatenanti;  per coppie che hanno difficoltà a mostrarsi reciprocamente la propria vulnerabilità; per coppie che nel trattamento si trovano in uno stato di blocco; per coppie che non riescono a superare la tendenza a personalizzare o a proiettare.

Non è indicato un lavoro congiunto di EMDR per chi ha una storia di grave trauma alle spalle, quando entrambi i partner mostrano una significativa dissociazione, quando entrambi i partner sono riluttanti a provare l’EMDR di fronte all’altro partner, quando manca l’impegno nella relazione, in casi di ostilità e conflitti intensi (Shapiro, Kaslow, Maxfield, 2011).

 

Bibliografia:

Manuale di EMDR e terapia familiare, F. Shapiro, F. W. Kaslow, L. Maxfield. Ed. Ferrari Sinibaldi, 2011 Milano.

Articolo scritto da Dott.ssa Laura Tavani

Post recenti

Leave a Comment

blankblank